venerdì 18 febbraio 2011

Articoli Militari con l'art. 28 TULPS



"Sono un privato e vorrei acquistare articoli militari ..." "... posso comprare la sciabola di Cavalleria anche se non appartengo alle Forze Armate ?" "Quali sono le condizioni per acquistare un portafogli con placca della Polizia ? Vorrei regalare una sciabola a mio padre in congedo, cosa devo fare ? Vorrei comprare dei gradi da applicare sul berretto di mio nonno, come posso fare ? Mi piacerebbe collezionare oggetti militari, cosa devo fare ... ?"

Queste sono solo alcune delle innumerevole richieste che quotidianamente riceviamo da utenti e appassionati che desiderano intraprendere una collezione personale di articoli militari senza voler infrangere le norme di legge.

Cerchiamo di esaminare in questo post il quadro normativo di riferimento e, più esattamente, l'iter da avviare per essere collezionisti qualificati di articoli militari.

La vendita di gradi, degli elementi di corredo delle uniformi, di placche e contrassegni di identificazione non è, infatti, liberamente accessibile per evitare che i cittadini possano essere tratti in inganno sulla qualità personale di chi li dovesse illecitamente indossare (tute mimetiche con stellette, gradi pettorali, placche identificative di operatori di polizia, ecc.).

L'art. 28 TULPS (Testo Unico Leggi Pubblica Sicurezza) già prevedeva che "sono proibite la raccolta e la detenzione senza licenza del Prefetto (delegato permanentemente dal Ministero dell'Interno) di uniformi militari o altri oggetti destinati all'equipaggiamento delle Forze Armate ...".

L'art. 1 ter comma 3 della legge 21/02/2006 nr. 49 ha modificato l'art. 28 TULPS sottoponendo all'obbligo di licenza prefettizia anche la detenzione dei contrassegni di identificazione in uso agli ufficiali e agenti di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria.

I contrassegni di identificazione sono tutti quegli oggetti ed accessori (es. placche metalliche di riconoscimento) idonei a identificare i pubblici ufficiali in borghese, quando cioè non vestono la divisa.

La licenza prefettizia di cui all'art. 28 è dunque necessaria non soltanto per la detenzione delle uniformi militari e relativi accessori delle Forze Armate e di polizia, ma anche per quelli dei Corpi e servizi di polizia municipale.

L'inosservanza di quest'obbligo, senza quindi la prescritta licenza, configura reato che l'art. 28 ultimo comma punisce con la pena della reclusione da uno a tre anni e con multa da 500 a 3.000 euro.

Per scongiurare questa eventualità, indichiamo ai collezionisti la soluzione qui a lato: 2 marche da bollo da 16,00 euro, da allegare alla domanda, preventivamente compilata come nel fac-simile qui indicato da presentare alla Prefettura del Comune di residenza, unitamente ad una copia del documento di identità, l'elenco dettagliato per quantità e tipologia degli articoli militari da autorizzare e dichiarazione di autocertificazione in carta semplice.

Nell'arco di 3,4 settimane circa, l'ufficio territoriale espleterà gli atti d'ufficio, accertando l'idoneità dell'interessato e acquisendo il parere favorevole del Comando Provinciale dei Carabinieri.

Il documento, oggetto di rinnovo biennale, sarà valido solo per i locali o per l'abitazione in cui s'intendono detenere gli articoli militari.

10 commenti:

Jacker ha detto...

Sono un Ex Ufficiale e vorrei acquistare una sciabola, non nell'immediato, per mia figlia quando giurerà in qualità di ufficiale.
Ho il porto d'armi uso sportivo ho bisogno ugualmente della "Licenza Prefettizia"?
Grazie

Tutto Militare - Articoli Militari e Militaria Abbigliamento ha detto...

Sì, occorre ugualmente la licenza prefettizia ex art. 28 TULPS.

Cordiali saluti

giada ha detto...

Salve,
vorrei poter regalare alla sorella del mio fidanzato che fa parte dell' aeronautica militare un fregio. devo comunque compilare la licenza prefettizia?

Tutto Militare - Articoli Militari e Militaria ha detto...

Sì, il documento dovrà espressamente contenere il prodotto indicato.

byorn ha detto...

in caso si erediti un oggetto soggetto a licenza come bisogna comportarsi?

Tutto Militare - Articoli Militari e Militaria ha detto...

Le suggeriamo di preparare un elenco dei prodotti ereditati e rivolgersi all'ufficio prefettizio di competenza per la regolarizzazione della detenzione.

Anonimo ha detto...

Salve, ho effettuato il giuramento di guardia giurata particolare e vorrei sapere se è possibile comprare legalmente il distintivo di “ministero dell’interno” oppure solo quello di “guardia giurata”.
Grazie.

Tutto Militare - Articoli Militari e Militaria ha detto...

No. Può acquistare unicamente il portafogli di Guardia Giurata previo invio di copia del tesserino comprovante il suo status o indicando, come luogo di consegna, la sede dell'Istituto di Vigilanza in cui presta servizio.

Anonimo ha detto...

Buonasera, per acquistare delle mostreggiature di reparti soppressi occorre la licenza? Grazie.

Tutto Militare ha detto...

Sì occorre la licenza.